italyit
Il settore alimentare richiede un'innovazione tecnologica sempre maggiore

Il settore alimentare richiede un'innovazione tecnologica sempre maggiore

15-10-2018 | Visione

L’aumento della domanda, la trasformazione dei gusti dei consumatori e il passaggio al digitale stanno rivoluzionando il settore alimentare globale. Holger Frey, manager del fondo Sustainable Food Equities Strategy di RobecoSAM, spiega come l’innovazione tecnologica rappresenti un’interessante opportunità di investimento lungo l’intera catena del valore.

  • Holger Frey
    Holger
    Frey
    Senior Portfolio Manager, RobecoSAM Sustainable Food Equities Strategy

In breve

  • La crescita demografica porta a intensificare la produzione alimentare
  • Il successo della tecnologia sta trasformando la produzione, la lavorazione e il consumo di cibo
  • L’innovazione di molti settori offre un interessante potenziale di investimento

La popolazione mondiale è destinata a raggiungere i 9,7 miliardi entro il 2050 e la produzione alimentare globale dovrà crescere del 70% per soddisfare la domanda. È come se ogni anno si sedessero a tavola 60 milioni di nuovi commensali. A dimostrazione di quanto le forniture alimentari globali verranno messe sotto pressione nei decenni a venire, in termini di consumi assoluti in tonnellate, la Cina mangia già più pollame degli USA ma, per raggiungere i consumi statunitensi su base pro-capite, i cinesi dovrebbero mangiarne quattro volte tanto,.

Anche se, negli ultimi 20 anni, la sottoalimentazione è stata quasi dimezzata, 800 milioni di persone soffrono ancora la fame e circa due miliardi di individui sono esposti a carenze alimentari. Nei paesi sviluppati è in atto una profonda trasformazione dei consumi, con la gente che opta sempre più spesso per alimenti provenienti da fonti sostenibili e naturali.

Prevediamo che le vendite di cibo biologico, di poco inferiori al 10% in alcuni mercati dell’Europa occidentale, supereranno abbondantemente i prodotti a coltivazione tradizionale, visto che il pubblico ha una maggiore consapevolezza degli effetti delle proprie scelte nutrizionali sulla salute e sull'ambiente.

Trends investing
Trends investing
Vedi tutto

La tecnologia dirompente trasforma l’agricoltura

L’innovazione tecnologica ha contribuito alla crescita della produzione alimentare per secoli, dall’invenzione del motore a combustione interna nell’Ottocento, fino allo sviluppo della chimica sintetica negli anni ‘70. Oggi trattori e mietitrebbie operano in modo più efficiente grazie ai GPS. Eppure la penetrazione del digitale nel settore alimentare è in ritardo rispetto ad altre industrie, forse perché l’agricoltura dipende da fattori esterni soggetti a cambiamenti dinamici, come condizioni atmosferiche e malattie.

Tuttavia, invece di puntare su conoscenze storiche, gli agricoltori possono servirsi di soluzioni che sfruttano la rapida evoluzione della tecnologia mobile e dei sensori, la maggiore capacità informatiche e di stoccaggio, nonché la raccolta e l’analisi sistematica dei dati. Le attività di fusione e acquisizione riflettono le trasformazioni tecnologiche in atto nel settore: nel 2017 il colosso dei macchinari agricoli John Deere ha acquisito Blue River Technologies, start-up della robotica, per ampliare le proprie competenze in fatto di intelligenza artificiale.

L’apprendimento automatico, infatti, può consentire ai macchinari agricoli di distinguere tra erba e raccolto, di applicare spray in modo autonomo con la massima accuratezza ed efficienza, nonché di ridurre l’utilizzo di sostanze chimiche.

Coltivare con i dati

I big data e il graduale cambiamento della potenza analitica stanno rivoluzionando le ricerche in laboratorio, consentendo di analizzare enormi volumi di dati e di rilevare soluzioni e modelli rimasti a lungo immersi nel caos. La scoperta dei cosiddetti “biologici”, microbi presenti in natura e in grado di aumentare la produzione delle piante proteggendole da parassiti e malattie, è molto promettente, come la società danese Novozymes impegnata nella produzione di un antidoto del suolo microbico che migliora l'assorbimento dei nutritivi.

Eppure, anche aziende leader dal calibro di Novozymes vengono sfidate da start-up innovative come Indigo Agriculture, che mappa il profilo genetico e microbico di piante cresciute in condizioni ambientali difficili. Utilizzando algoritmi di apprendimento automatico, Indigo punta a risalire al microbioma ideale di piante, aree geografiche e caratteristiche specifiche.

Digital e sicurezza alimentare

L'innovazione tecnologica avanza rapidamente all’interno della catena del valore alimentare. Impact Vision, start-up di San Francisco, vuole sostituire i test alimentari tradizionali, invasivi, onerosi in termini di tempo e basati su campioni, con immagini iperspettrali non invasive delle lunghezze d’onda elettromagnetiche emesse dai materiali. La combinazione di immagini spettrali e apprendimento automatico permette a Impact Vision di misurare velocemente il valore nutritivo, la freschezza e i livelli di proteine, grassi e umidità di un determinato alimento.

Per esempio, la capacità di distinguere tra pesce fresco e surgelato fornisce informazioni utili sulle modalità di gestione della catena di fornitura e tutela i consumatori da eventuali frodi. Inoltre, grazie a sensori iperspettrali sempre più piccoli e convenienti, la società è potenzialmente in grado di aggiungere versioni real-time agli smartphone.

In altre parole, la tecnologia sta portando la produzione alimentare verso nuovi territori, come quello dell’acquacoltura in ambiente controllato. Con il diminuire dello spazio disponibile intorno ai fiordi norvegesi, la tecnologia offshore sta aiutando gli allevatori di salmoni a spostarsi in acque più profonde, mentre sulla terraferma delle Isole Faroe la Bakkafrost ricorre a tecnologie avanzate per aumentare significativamente il peso dei giovani salmoni allevati in vasche a terra.

Scopri gli ultimi approfondimenti
Scopri gli ultimi approfondimenti
Abbonati

Produzione alimentare: crescenti opportunità di investimento

Questo sistema riduce il tasso di mortalità dei giovani salmoni destinati a immergersi nelle più difficili acque degli oceani e, grazie a biofiltri che riciclano il 99,7% delle acque di produzione, migliorano anche gli standard ambientali.

Oltre a cambiare le modalità di produzione, lavorazione e trasporto degli alimenti, la tecnologia sta trasformando anche la percezione che i consumatori hanno del cibo. Dopo aver fornito prodotti biochimici e sistemi basati sull’intelligenza artificiale per estirpare le erbacce, gli agricoltori di domani esperti di tecnologia potranno servirsi di strumenti ancora più efficaci per nutrire e proteggere i raccolti, gli animali e i pesci da allevamento, rivoluzionando la produzione alimentare. La trasformazione dell’intero settore legata alla tecnologia continuerà a creare interessanti opportunità sia per le società che per gli investitori più innovativi.

Gli argomenti collegati a questo articolo sono:

Disclaimer

Confermo di essere un cliente professionale

Le informazioni e le opinioni contenute in questa sezione del Sito cui sta accedendo sono destinate esclusivamente a Clienti Professionali come definiti dal Regolamento Consob n. 16190 del 29 ottobre 2007 (articolo 26 e Allegato 3) e dalla Direttiva CE n. 2004/39 (Allegato II), e sono concepite ad uso esclusivo di tali categorie di soggetti. Ne è vietata la divulgazione, anche solo parziale.

Al fine di accedere a tale sezione riservata, si prega di confermare di essere un  Cliente Professionale, declinando Robeco qualsivoglia responsabilità in caso di accesso effettuato da una persona che non sia un cliente professionale.

In ogni caso, le informazioni e le opinioni ivi contenute non costituiscono un'offerta o una sollecitazione all'investimento e non costituiscono una raccomandazione o consiglio, anche di carattere fiscale, o un'offerta, finalizzate all'investimento, e non devono in alcun caso essere interpretate come tali.

Prima di  ogni investimento, per una descrizione dettagliata delle caratteristiche, dei rischi e degli oneri connessi, si raccomanda di esaminare il Prospetto, i KIIDs delle classi autorizzate per la commercializzazione in Italia, la relazione annuale o semestrale e lo Statuto, disponibili sul presente Sito o presso i collocatori.
L’investimento in prodotti finanziari è soggetto a fluttuazioni, con conseguente variazione al rialzo o al ribasso dei prezzi, ed è possibile che non si riesca a recuperare l'importo originariamente investito.

Rifiuto