Disclaimer

Confermo di essere un cliente professionale

Le informazioni e le opinioni contenute in questa sezione del Sito cui sta accedendo sono destinate esclusivamente a Clienti Professionali come definiti dal Regolamento Consob n. 16190 del 29 ottobre 2007 (articolo 26 e Allegato 3) e dalla Direttiva CE n. 2004/39 (Allegato II), e sono concepite ad uso esclusivo di tali categorie di soggetti. Ne è vietata la divulgazione, anche solo parziale.

Al fine di accedere a tale sezione riservata, si prega di confermare di essere un  Cliente Professionale, declinando Robeco qualsivoglia responsabilità in caso di accesso effettuato da una persona che non sia un cliente professionale.

In ogni caso, le informazioni e le opinioni ivi contenute non costituiscono un'offerta o una sollecitazione all'investimento e non costituiscono una raccomandazione o consiglio, anche di carattere fiscale, o un'offerta, finalizzate all'investimento, e non devono in alcun caso essere interpretate come tali.

Prima di  ogni investimento, per una descrizione dettagliata delle caratteristiche, dei rischi e degli oneri connessi, si raccomanda di esaminare il Prospetto, i KIIDs delle classi autorizzate per la commercializzazione in Italia, la relazione annuale o semestrale e lo Statuto, disponibili sul presente Sito o presso i collocatori.
L’investimento in prodotti finanziari è soggetto a fluttuazioni, con conseguente variazione al rialzo o al ribasso dei prezzi, ed è possibile che non si riesca a recuperare l'importo originariamente investito.

Confermo che sono un cliente professionale:
Rifiuto
Signs of stabilization in emerging markets

Signs of stabilization in emerging markets

10-05-2016 | Visione

Last year was a perfect storm for Emerging Markets: concerns about China amid slowing growth, volatile domestic equity markets and the removal of the currency peg to the US dollar, along with weak commodity prices, the Fed hike and its impact on local currency depreciation all took their toll. The result was the largest outflow from emerging equity markets since 2008. All countries of the MSCI Emerging Markets index, with the exception of Hungary and Russia, underperformed Developed Markets in 2015.

  • Fabiana Fedeli
    Fabiana
    Fedeli
    Head of Global Fundamental Equities, Senior Portfolio Manager Emerging Markets
The good news is that much of the storm seems to have passed, and we are seeing some signs of stabilization. Emerging Market currencies have stopped their slide versus the US dollar. In China, capital outflows have eased, and so has currency pressure on the yuan. Trade flows appear to have bottomed out, and the net profit margin gap between emerging and developed markets has stabilized. Subsequently, Emerging Market equities flows are showing improvements.
 
For a full appraisal of how the Robeco Emerging Markets Equities team now views the asset class, read the full article.
Gli argomenti collegati a questo articolo sono: