Disclaimer

Confermo di essere un cliente professionale

Le informazioni e le opinioni contenute in questa sezione del Sito cui sta accedendo sono destinate esclusivamente a Clienti Professionali come definiti dal Regolamento Consob n. 16190 del 29 ottobre 2007 (articolo 26 e Allegato 3) e dalla Direttiva CE n. 2004/39 (Allegato II), e sono concepite ad uso esclusivo di tali categorie di soggetti. Ne è vietata la divulgazione, anche solo parziale.

Al fine di accedere a tale sezione riservata, si prega di confermare di essere un  Cliente Professionale, declinando Robeco qualsivoglia responsabilità in caso di accesso effettuato da una persona che non sia un cliente professionale.

In ogni caso, le informazioni e le opinioni ivi contenute non costituiscono un'offerta o una sollecitazione all'investimento e non costituiscono una raccomandazione o consiglio, anche di carattere fiscale, o un'offerta, finalizzate all'investimento, e non devono in alcun caso essere interpretate come tali.

Prima di  ogni investimento, per una descrizione dettagliata delle caratteristiche, dei rischi e degli oneri connessi, si raccomanda di esaminare il Prospetto, i KIIDs delle classi autorizzate per la commercializzazione in Italia, la relazione annuale o semestrale e lo Statuto, disponibili sul presente Sito o presso i collocatori.
L’investimento in prodotti finanziari è soggetto a fluttuazioni, con conseguente variazione al rialzo o al ribasso dei prezzi, ed è possibile che non si riesca a recuperare l'importo originariamente investito.

Confermo che sono un cliente professionale:
Rifiuto
High yield remains our preferred risky asset

High yield remains our preferred risky asset

09-03-2016 | Visione

February was a month with two faces. The first part of the month was terrible for risky assets. At a certain moment it felt like we were reliving the financial crisis of 2008. The already firmly established growth fears were suddenly supplemented with fears over financial stability. The viability of the financial sector was questioned as more and more central banks seemed to be moving towards NIRP (a negative interest rate policy), the Bank of Japan being the latest to join this infamous club.

  • Lukas Daalder
    Lukas
    Daalder
    Chief Investment Officer

The fear-mongering didn’t stop there; at some point the mother of all fears started to make ground, namely: Have we reached the point where monetary policy has lost its potency? And just when you thought the market would spiral completely out of control, it stabilized, turning the latter part of February into a much risk-friendlier period.

Scopri gli ultimi approfondimenti sul credito
Scopri gli ultimi approfondimenti sul credito
Abbonati

In a poor month for most assets, gold kept on shining. Source: Robeco.

We are not on the verge of recession

How firm the footing is remains uncertain. The only comfort we can give is that we do not think that we are on the verge of a recession. We are also starting to get some backing from economic data, the most noticeable one being a firm rebound in US manufacturing ISM, taking it almost back towards the 50 threshold. In line with our fundamental view we haven’t changed our positioning. We continue to prefer risky assets, and high yield is still our preferred one. 

Far from facing recession, it is the US that keeps on rebounding, as Europe keeps on disappointing. Source: Citigroup.

Gli argomenti collegati a questo articolo sono: