Disclaimer

Confermo di essere un cliente professionale

Le informazioni e le opinioni contenute in questa sezione del Sito cui sta accedendo sono destinate esclusivamente a Clienti Professionali come definiti dal Regolamento Consob n. 16190 del 29 ottobre 2007 (articolo 26 e Allegato 3) e dalla Direttiva CE n. 2004/39 (Allegato II), e sono concepite ad uso esclusivo di tali categorie di soggetti. Ne è vietata la divulgazione, anche solo parziale.

Al fine di accedere a tale sezione riservata, si prega di confermare di essere un  Cliente Professionale, declinando Robeco qualsivoglia responsabilità in caso di accesso effettuato da una persona che non sia un cliente professionale.

In ogni caso, le informazioni e le opinioni ivi contenute non costituiscono un'offerta o una sollecitazione all'investimento e non costituiscono una raccomandazione o consiglio, anche di carattere fiscale, o un'offerta, finalizzate all'investimento, e non devono in alcun caso essere interpretate come tali.

Prima di  ogni investimento, per una descrizione dettagliata delle caratteristiche, dei rischi e degli oneri connessi, si raccomanda di esaminare il Prospetto, i KIIDs delle classi autorizzate per la commercializzazione in Italia, la relazione annuale o semestrale e lo Statuto, disponibili sul presente Sito o presso i collocatori.
L’investimento in prodotti finanziari è soggetto a fluttuazioni, con conseguente variazione al rialzo o al ribasso dei prezzi, ed è possibile che non si riesca a recuperare l'importo originariamente investito.

Confermo che sono un cliente professionale:
Rifiuto
Risk Parity versus Mean-Variance: It’s all in the Views

Risk Parity versus Mean-Variance: It’s all in the Views

19-12-2014 | Ricerca
  • Winfried  Hallerbach
    Winfried
    Hallerbach
    Senior Quantitative Researcher

Abstract

The key problem in portfolio optimization is not per se the optimization itself, but the specification of the inputs, notably the views on ex-ante risk premia. The authors add to the literature on portfolio optimization by proposing a portfolio selection framework that allows an investor to position herself between a risk parity strategy and a mean-variance optimized portfolio. Depending on the confidence in one’s risk premium estimates, the optimal portfolio will be tilted more towards one or the other. The authors bridge the gap between risk premium ignorance of risk parity on the one hand, and risk premium clairvoyance of mean-variance on the other hand. The framework is illustrated for a US investor whose opportunity set consists of equities, bonds and commodities.

Tieniti aggiornato sull'universo quantitativo
Abbonati
Gli argomenti collegati a questo articolo sono: