italyit
Integrare le metriche carboniche e i fattori ESG con l’attività di engagement attivo

Integrare le metriche carboniche e i fattori ESG con l’attività di engagement attivo

29-11-2021 | Visione

All’inizio di novembre si è tenuta la COP26 organizzata dalle Nazioni Unite. I fondi Robeco New World Financials e Robeco FinTech sono classificati come conformi all’articolo 8 del Regolamento dell’UE relativo all’informativa sulla sostenibilità nel settore dei servizi finanziari (SFDR), pertanto, diventa utile soffermarci brevemente sulle caratteristiche di impatto e sul modo in cui identifichiamo le opportunità e affrontiamo le sfide per le nostre strategie.

  • Patrick  Lemmens
    Patrick
    Lemmens
    Portfolio Manager
  • Koos  Burema
    Koos
    Burema
    Portfolio Manager
  • Michiel  van Voorst
    Michiel
    van Voorst
    Fund Manager Equities

In breve

  • Gli investimenti nel settore finanziario possono offrire un contributo positivo agli SDG
  • Integriamo l’analisi ESG in ogni fase del processo d’investimento
  • Il nostro ultimo tema di engagement è la transizione climatica delle istituzioni finanziarie 

La più importante di tali sfide è legata chiaramente alle emissioni di gas serra, poiché le società finanziarie stanno iniziando a rendere note le metriche dell’apporto carbonico dei loro portafogli di prestiti e investimenti. Per quanto concerne queste sfide e opportunità, discutiamo anche di come integrare sistematicamente i fattori ESG nel processo d’investimento e di come attuare l’engagement con le imprese.

Scopri gli ultimi approfondimenti
Scopri gli ultimi approfondimenti
Abbonati

Tre mega trend che stanno plasmando un mondo sostenibile

La nostra filosofia d’investimento consiste nell’identificare le principali società di supporto e leader strutturali con una pura esposizione ai trend e temi che determinano i rendimenti futuri. Siamo dell’avviso che i tre megatrend che abbiamo identificato – vale a dire tecnologie trasformative, cambiamenti socio-demografici e preservazione della Terra – possano promuovere caratteristiche ambientali e sociali positive, offrendo al contempo un significativo rendimento potenziale.

In base al quadro di integrazione ESG descritto di seguito, che fa parte del nostro processo d’investimento, le istituzioni finanziarie e le società fintech che danno un contributo positivo ad alcuni degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (SDG) – in particolare gli SDG 1, 8 e 9 – tendono ad avere maggiori chance di essere incluse nel portafoglio.

Figura 1 - Impatto del portafoglio sui singoli SDG: FinTech

Impatto del portafoglio sui singoli SDG: New World Financials
Fonte: Robeco. Dati aggiornati a settembre 2021. I grafici illustrano il peso del portafoglio assegnato alle aziende che contribuiscono a ogni singolo SDG.

Ad esempio, le compagnie assicurative ramo vita sostengono le persone che vivono in povertà o in situazioni di vulnerabilità (SDG 1.5). Analogamente, le società fintech promuovono l’inclusione finanziaria servendo clienti che non hanno un conto bancario o che sono mal serviti dalle banche tradizionali. Infine, anche le banche contribuiscono a migliorare l’inclusione finanziaria nei mercati emergenti attraverso microfinanziamenti o prestiti ipotecari.

La Banca Mondiale ha stimato che nel 2017 il 31% della popolazione adulta mondiale, pari a 1,7 miliardi di persone, non aveva ancora accesso a servizi bancari. Un rapporto più recente della Federal Reserve ha stimato che il 18-19% della popolazione adulta degli Stati Uniti è tuttora non bancarizzato o sottobancarizzato, soprattutto nelle fasce demografiche a basso reddito e meno istruite.

Per fare un altro esempio legato alle sfide con cui si confrontano le istituzioni finanziarie, i portafogli prestiti di alcune banche hanno ancora un’elevata esposizione a settori ad alta intensità carbonica come petrolio e gas, trasporti o produzione manifatturiera. Tuttavia, diverse banche non solo hanno iniziato a comunicare le loro esposizioni, ma molte si sono impegnate ad azzerare le emissioni nette entro il 2050.

Nel 2021-2050 il fabbisogno netto di finanziamenti verdi per le banche globali si aggirerà tra i 1.000 e i 3.000 miliardi di dollari all’anno

Chiaramente si tratterà di una transizione dolorosa, data l’attuale esposizione al carbonio del settore bancario; tuttavia, si profila anche una grande opportunità nel campo dei finanziamenti ’green’. Nel 2021-2050 il fabbisogno netto di finanziamenti verdi per le banche globali si aggirerà tra i 1.000 e i 3.000 miliardi di dollari all’anno. Questa forbice così ampia è dovuta alle differenze che determinano i fabbisogni di finanziamento legati a investimenti inquinanti, mentre la stima del fabbisogno di finanziamenti ‘green’ dipende anche dallo scenario di riferimento.

Robeco: società leader negli investimenti sostenibili

Robeco è fermamente convinta che l’integrazione ESG favorisca decisioni d’investimento più consapevoli. Questa convinzione chiave è da sempre incorporata nella nostra cultura per mezzo della ricerca ESG proprietaria e del team di Active Ownership che esercitano un impatto tangibile. Di conseguenza, il 95% dei fondi Robeco è classificato come conforme all’articolo 8 o all’articolo 9 dell’SFDR. 

La vera peculiarità di Robeco è la stretta collaborazione tra il SI Center of Expertise e i team di investimento. In pratica, questo si traduce nella condivisione di diverse riunioni aziendali e in numerose discussioni di ricerca sia con gli analisti di SI Research che con gli specialisti di engagement, come pure in frequenti conversazioni con il nostro team di voto sulle delibere delle assemblee degli azionisti.

Gestiamo le questioni dis sostenibilità sia nell’integrazione dei fattori ESG che tramite il nostro programma di engagement. Queste interazioni ci permettono di incorporare un’analisi ESG significativa in tutte le nostre tesi d’investimento. Il nostro processo a tre fasi inizia con l’identificazione delle questioni ESG più rilevanti per una specifica azienda. 

La corporate governance e il rischio climatico sono fattori ESG significativi per tutte le imprese, anche se il fattore legato alla finanza sostenibile (opportunità) è più rilevante per le banche e gli assicuratori, mentre il fattore in merito alla privacy e sicurezza dei dati ottiene maggiore enfasi nella valutazione delle aziende fintech. Il nostro Company Dashboard, sviluppato in interno, ci aiuta ad avviare il processo e ad ottenere una rapida panoramica delle questioni ESG più urgenti.

La seconda fase del processo consiste nell’analizzare l’impatto dei fattori ESG più rilevanti utilizzando una combinazione di ricerca interna e set di dati come il Company Dashboard e l’apporto degli analisti di SI Research, e di risorse esterne come Sustainalytics, MSCI e Glass Lewis. Nella fase finale, determiniamo l’impatto dell’analisi dei fattori ESG sulla definizione delle valutazioni e delle ponderazioni del portafoglio.

Robeco ha storicamente generato valore e impatto migliorando il comportamento delle imprese in cui investe tramite un approccio strutturato all’engagement

Robeco ha storicamente generato valore e impatto anche migliorando il comportamento delle imprese in cui investe tramite un approccio strutturato all’engagement. Ad esempio, insieme al nostro team di Active Ownership conduciamo programmi di engagement su cultura e governance del rischio nel settore bancario e su cybersecurity e impatto sociale dell’intelligenza artificiale con una varietà di società fintech e finanziarie.

La transizione climatica delle istituzioni finanziarie è il tema di engagement che abbiamo avviato quest’anno. Abbiamo individuato dieci società finanziarie con cui intavolare un dialogo costruttivo. Ci concentreremo su quattro pilastri della Task Force on Climate-related Financial Disclosures (TCFD): governance, strategia, gestione del rischio, e metriche e obiettivi.

Attraverso discussioni con i dirigenti delle aziende e, se necessario, tramite le assemblee degli azionisti, indurremo le società finanziarie a migliorare le loro informative sui settori ad alta intensità di carbonio, a mettere in atto solidi dispositivi di governance e a considerare i rischi e le opportunità legati al clima in tutta la loro attività, compresa la gestione del rischio e le metriche legate al clima.

Logo

Disclaimer

Confermo di essere un cliente professionale

Le informazioni e le opinioni contenute in questa sezione del Sito cui sta accedendo sono destinate esclusivamente a Clienti Professionali come definiti dal Regolamento Consob n. 16190 del 29 ottobre 2007 (articolo 26 e Allegato 3) e dalla Direttiva CE n. 2004/39 (Allegato II), e sono concepite ad uso esclusivo di tali categorie di soggetti. Ne è vietata la divulgazione, anche solo parziale.

Al fine di accedere a tale sezione riservata, si prega di confermare di essere un  Cliente Professionale, declinando Robeco qualsivoglia responsabilità in caso di accesso effettuato da una persona che non sia un cliente professionale.

In ogni caso, le informazioni e le opinioni ivi contenute non costituiscono un'offerta o una sollecitazione all'investimento e non costituiscono una raccomandazione o consiglio, anche di carattere fiscale, o un'offerta, finalizzate all'investimento, e non devono in alcun caso essere interpretate come tali.

Prima di  ogni investimento, per una descrizione dettagliata delle caratteristiche, dei rischi e degli oneri connessi, si raccomanda di esaminare il Prospetto, i KIIDs delle classi autorizzate per la commercializzazione in Italia, la relazione annuale o semestrale e lo Statuto, disponibili sul presente Sito o presso i collocatori.
L’investimento in prodotti finanziari è soggetto a fluttuazioni, con conseguente variazione al rialzo o al ribasso dei prezzi, ed è possibile che non si riesca a recuperare l'importo originariamente investito.

Rifiuto