italyit
Settling the Size matter in equities

Settling the Size matter in equities

23-09-2020 | Ricerca
The equity Size premium has failed to materialize since its discovery, almost forty years ago. However, some argue it can be revived when controlling for “quality-versus-junk” exposures. New Robeco research looks into this issue.
  • David Blitz
    David
    Blitz
    Chief Researcher
  • Matthias Hanauer
    Matthias
    Hanauer
    Researcher

Speed read

  • Size only adds value in conjunction with a short position in US junk stocks
  • But small-cap exposure is vital for unlocking the full potential of other factors
  • Size is weak as a stand-alone factor but a powerful catalyst for other factors

Our paper1 aims to resolve whether there exists a distinct equity size premium that can be captured in reality. For the US, we confirm that a highly significant alpha emerges in regressions of size on quality, but for international markets we find that the size premium remains statistically indistinguishable from zero.

Moreover, the US size premium appears to be beyond the practical reach of investors, because the alpha that is observed ex post in regressions cannot be captured by controlling for quality exposures ex ante. We also find that the significant regression alpha in the US is entirely driven by the short side of quality.

Altogether, these results imply that size only adds value in conjunction with a short position in US junk stocks. However, we also show that small-cap exposure is vital for unlocking the full potential of other factors, such as value and momentum. We conclude that size is weak as a stand-alone factor but a powerful catalyst for other factors.

1 Blitz, D.C. and Hanauer, M. X., 2020, “Settling the Size matter”, working paper.

Read the full working paper
Settling the Size Matter on SSRN
Gli argomenti collegati a questo articolo sono:
Logo

Disclaimer

Confermo di essere un cliente professionale

Le informazioni e le opinioni contenute in questa sezione del Sito cui sta accedendo sono destinate esclusivamente a Clienti Professionali come definiti dal Regolamento Consob n. 16190 del 29 ottobre 2007 (articolo 26 e Allegato 3) e dalla Direttiva CE n. 2004/39 (Allegato II), e sono concepite ad uso esclusivo di tali categorie di soggetti. Ne è vietata la divulgazione, anche solo parziale.

Al fine di accedere a tale sezione riservata, si prega di confermare di essere un  Cliente Professionale, declinando Robeco qualsivoglia responsabilità in caso di accesso effettuato da una persona che non sia un cliente professionale.

In ogni caso, le informazioni e le opinioni ivi contenute non costituiscono un'offerta o una sollecitazione all'investimento e non costituiscono una raccomandazione o consiglio, anche di carattere fiscale, o un'offerta, finalizzate all'investimento, e non devono in alcun caso essere interpretate come tali.

Prima di  ogni investimento, per una descrizione dettagliata delle caratteristiche, dei rischi e degli oneri connessi, si raccomanda di esaminare il Prospetto, i KIIDs delle classi autorizzate per la commercializzazione in Italia, la relazione annuale o semestrale e lo Statuto, disponibili sul presente Sito o presso i collocatori.
L’investimento in prodotti finanziari è soggetto a fluttuazioni, con conseguente variazione al rialzo o al ribasso dei prezzi, ed è possibile che non si riesca a recuperare l'importo originariamente investito.

Rifiuto