Disclaimer

Confermo di essere un cliente professionale

Le informazioni e le opinioni contenute in questa sezione del Sito cui sta accedendo sono destinate esclusivamente a Clienti Professionali come definiti dal Regolamento Consob n. 16190 del 29 ottobre 2007 (articolo 26 e Allegato 3) e dalla Direttiva CE n. 2004/39 (Allegato II), e sono concepite ad uso esclusivo di tali categorie di soggetti. Ne è vietata la divulgazione, anche solo parziale.

Al fine di accedere a tale sezione riservata, si prega di confermare di essere un  Cliente Professionale, declinando Robeco qualsivoglia responsabilità in caso di accesso effettuato da una persona che non sia un cliente professionale.

In ogni caso, le informazioni e le opinioni ivi contenute non costituiscono un'offerta o una sollecitazione all'investimento e non costituiscono una raccomandazione o consiglio, anche di carattere fiscale, o un'offerta, finalizzate all'investimento, e non devono in alcun caso essere interpretate come tali.

Prima di  ogni investimento, per una descrizione dettagliata delle caratteristiche, dei rischi e degli oneri connessi, si raccomanda di esaminare il Prospetto, i KIIDs delle classi autorizzate per la commercializzazione in Italia, la relazione annuale o semestrale e lo Statuto, disponibili sul presente Sito o presso i collocatori.
L’investimento in prodotti finanziari è soggetto a fluttuazioni, con conseguente variazione al rialzo o al ribasso dei prezzi, ed è possibile che non si riesca a recuperare l'importo originariamente investito.

Confermo che sono un cliente professionale:
Rifiuto
Brexit - le opzioni e le conseguenze

Brexit - le opzioni e le conseguenze

07-07-2017 | Visione

Il calendario della Brexit è iniziato, e ora che sono partite le lancette dell’orologio quali sono le prospettive per la Gran Bretagna? Il paese si trova ora ad affrontare due anni di negoziati potenzialmente tortuosi prima di poter lasciare l’UE entro il termine previsto del 29 marzo 2019.

  • Léon  Cornelissen
    Léon
    Cornelissen
    Chief Economist

Nel primo anniversario dello storico referendum sulla Brexit, il ministro del governo responsabile delle trattative ha dichiarato che quest’ultime saranno più difficili dell’atterraggio sulla luna. I punti controversi sono numerosi, dal costo della separazione a cosa fare con i milioni di espatriati presenti sulle due sponde della Manica.

Ma il tema principale resta cosa farà la Gran Bretagna quando lascerà un Mercato Unico con il quale ha potuto commerciare senza dazi per oltre quarant’anni. Sono disponibili diverse opzioni, comprese quelle seguite in precedenza da alcuni paesi non-UE, ma nessuna appare politicamente o economicamente conveniente. Nel frattempo, il paese deve far fronte al forte indebolimento della sterlina, all’aumento dell’inflazione e al rallentamento della crescita del PIL.

In questo white paper, analizziamo le conseguenze della Brexit, il probabile percorso della secessione, e le conseguenze economiche e politiche per il futuro della Gran Bretagna.

Scopri gli ultimi approfondimenti
Scopri gli ultimi approfondimenti
Abbonati

Inserisci i tuoi dati e scarica la relazione

La relazione non è consultabile da utenti di paesi in cui l'offerta di servizi finanziari esteri non è consentita, quali i cittadini e i residenti statunitensi.
Gli argomenti collegati a questo articolo sono: