Disclaimer

Confermo di essere un cliente professionale

Le informazioni e le opinioni contenute in questa sezione del Sito cui sta accedendo sono destinate esclusivamente a Clienti Professionali come definiti dal Regolamento Consob n. 16190 del 29 ottobre 2007 (articolo 26 e Allegato 3) e dalla Direttiva CE n. 2004/39 (Allegato II), e sono concepite ad uso esclusivo di tali categorie di soggetti. Ne è vietata la divulgazione, anche solo parziale.

Al fine di accedere a tale sezione riservata, si prega di confermare di essere un  Cliente Professionale, declinando Robeco qualsivoglia responsabilità in caso di accesso effettuato da una persona che non sia un cliente professionale.

In ogni caso, le informazioni e le opinioni ivi contenute non costituiscono un'offerta o una sollecitazione all'investimento e non costituiscono una raccomandazione o consiglio, anche di carattere fiscale, o un'offerta, finalizzate all'investimento, e non devono in alcun caso essere interpretate come tali.

Prima di  ogni investimento, per una descrizione dettagliata delle caratteristiche, dei rischi e degli oneri connessi, si raccomanda di esaminare il Prospetto, i KIIDs delle classi autorizzate per la commercializzazione in Italia, la relazione annuale o semestrale e lo Statuto, disponibili sul presente Sito o presso i collocatori.
L’investimento in prodotti finanziari è soggetto a fluttuazioni, con conseguente variazione al rialzo o al ribasso dei prezzi, ed è possibile che non si riesca a recuperare l'importo originariamente investito.

Confermo che sono un cliente professionale:
Rifiuto
Defining the Quality factor

Defining the Quality factor

11-07-2016 | Ricerca

Robeco has added Quality to the key list of factors that it follows when constructing factor investing portfolios in equities. But how to define it? There is a disconnect between definitions of the factor ‘quality’ by academics and how it is defined by many in the asset management industry.

This could lead to confusion by investors who want to follow Quality along with the three other common factors used in equity investing: Value, Momentum and Low-Volatility. In a new white paper, four of Robeco’s quantitative investing experts provide an overview of common definitions and the differences between them.

“We show that there is a large dispersion in the definitions that are used for the quality factor with ‘industry’ definitions ranging from return-on-equity and profit margins to leverage and earnings variability, and ‘academic’ definitions such as operating accruals, net stock issues, and gross profitability,” say the report’s authors, Georgi Kyosev, Matthias X. Hanauer, Joop Huij and Simon Lansdorp.

“We document large performance differences between the different quality definitions. While ‘academic’ definitions for quality all seem to have significant predictive power for stock returns above and beyond common factors, we do not find significant predictive power for individual ‘industry’ definitions. Our results have important implications for the design of investment vehicles that provide investors exposure to the quality factor.”

Tieniti aggiornato sull'universo quantitativo
Tieniti aggiornato sull'universo quantitativo
Abbonati

Leave your details and download the report.

This report is not available for users from countries where the offering of foreign financial services is not permitted, such as US citizens and residents.