italyit
Il trend di consumo chiave del 2019: salute e benessere

Il trend di consumo chiave del 2019: salute e benessere

15-05-2019 | Visione

Non si può negare che i giovani consumatori abbiano a cuore la propria salute. Ciò trova riflesso in una varietà di scelte relative ad alimentazione, sport, benessere e tempo libero, lavoro, viaggi e persino abbigliamento. Il trend del consumo salutistico è stato uno dei principali temi trattati in una tavola rotonda sul Trends Investing organizzata da Robeco ad Amsterdam questo mese.

  • Jack  Neele
    Jack
    Neele
    Portfolio Manager

In breve

  • I Millennial e gli esponenti della Generazione Z desiderano avere uno stile di vita sano e sono disposti a pagare un sovrapprezzo per questo
  • Ciò sta avendo effetti dirompenti sull’industria alimentare tradizionale, che tende a privilegiare l’efficienza dei costi rispetto alla qualità
  • I motori di questo trend sono l’ascesa dei marchi locali, dei social network e dell’e-commerce

I Millennial e gli esponenti della Generazione Z usano activity tracker e smart watch per rilevare dati sugli allenamenti e informazioni sulla salute. Sono disposti a spendere di più per articoli sportivi interessanti e marchi per il tempo libero, come l’app per la corsa e il ciclismo Strava, le scarpe Allbirds, realizzate con materiali naturali, o un Apple smartwatch, solo per citarne alcuni. Inoltre, mangiano cibi più naturali e biologici con ingredienti più sani, erbe e spezie fresche.

“Per i Millennial il benessere è un impegno costante”, afferma Jack Neele, portfolio manager di Robeco. Particolarmente significativo è l’atteggiamento della Generazione Z nei confronti del consumo, che è diventato più un’espressione dell’identità individuale e una questione di interesse etico.

L’universo dei consumi salutistici è estremamente eterogeneo, con sottotemi che vanno dal fitness agli ingredienti alimentari. Comprende anche il benessere aziendale, la bellezza, il sonno, la cura personalizzata, l’abbigliamento sportivo, l’alimentazione personalizzata, il fitness, i viaggi e l’ospitalità e il benessere mentale.

All’interno di questo vasto universo, il settore degli alimenti sani e biologici sta registrando la crescita più rapida. Ad esempio, i dolcificanti ipocalorici e gli snack vegetali stanno diventando sempre più popolari. E la domanda di proteine vegetali, come quelle che si trovano nel sushi senza pesce e nei piatti da asporto vegani, continua a guadagnare terreno. In quest’area investono molti grandi produttori di alimenti confezionati tradizionali, come General Mills (Beyond Meat), Nestlé (Impossible Foods) e Unilever (De Vegetarische Slager).

Scopri gli ultimi approfondimenti
Scopri gli ultimi approfondimenti
Abbonati

Il settore degli alimenti biologici è trainato da molteplici fattori

Il settore è trainato da alcuni fattori sottostanti, il più importante dei quali è la crescita sostenuta dei piccoli marchi locali, in particolare nei mercati emergenti. È rafforzato inoltre dal trend salute e benessere, da cui scaturisce la necessità di ingredienti di alta qualità. Un altro fattore determinante è la crescente domanda di praticità, che si tratti di cibo da passeggio o di tempi mediamente più brevi per la preparazione dei pasti.

Il trend dei consumi salutistici nel complesso è favorito anche da Internet, che ha abbassato le barriere all’ingresso nel mercato in tutti i settori di attività: produzione, branding e distribuzione.

Il trend ha ricevuto impulso anche da una proliferazione di start-up, che ha reso possibili nuove e innovative modalità di produzione alimentare. Una spinta è giunta anche dai social media, in quanto piattaforme come Instagram e Snapchat hanno permesso di rivolgersi a un pubblico specifico con forme mirate di pubblicità. Infine, con l’aiuto dell’e-commerce e della logistica qualsiasi azienda può ora consegnare i propri prodotti a domicilio.

Con l’aiuto dell’e-commerce e della logistica qualsiasi azienda può ora consegnare i propri prodotti a domicilio

I tradizionali produttori di alimenti confezionati sono sotto pressione

Al giorno d’oggi i giovani consumatori mangiano sano e si affidano a Internet per trovare i cibi più salubri. Di conseguenza, i produttori tradizionali di alimenti confezionati si trovano costretti a reinventarsi, in quanto i rivenditori che offrono alimenti freschi e biologici, servizi di consegna a domicilio e soluzioni di spesa online sono più abili a soddisfare le esigenze dei Millennial.

Inoltre, i progressi di Internet e dell’e-commerce hanno abbassato le barriere all’ingresso sul mercato per le nuove imprese in questo settore. “Non è mai stato così facile lanciare un marchio e pubblicizzarlo su social network come Instagram”, dice Neele. Tutti questi fattori hanno penalizzato i produttori alimentari tradizionali. “Per anni questi produttori si sono concentrati sull’efficienza della produzione e sulla riduzione dei prezzi, spesso a scapito della qualità e delle caratteristiche nutrizionali”, continua Neele.

Tuttavia, oggi i consumatori sono molto più istruiti e scelgono marche e prodotti differenti. Non sorprende quindi che i rendimenti della maggior parte dei produttori statunitensi di alimenti confezionati tradizionali siano in calo rispetto all’indice S&P 500 almeno dal 2017. Molte di queste società mirano a riposizionare il proprio portafoglio tramite acquisizioni.

Fonte: Robeco Trends Investing

Quali sono le implicazioni per gli investitori?

Gli investitori possono trarre grandi vantaggi dalla comprensione dell’universo dei consumi salutistici. I vincitori incontrastati di questo trend potrebbero essere sia i nuovi entranti in grado di beneficiarne, sia i produttori alimentari tradizionali con un portafoglio di prodotti ben diversificato.

“Crediamo che, all’interno di questo universo, il mercato degli ingredienti speciali sta registrando una crescita significativa e rappresenti un’importante opportunità d’investimento”, sostiene Neele. La produzione degli enzimi necessari per la realizzazione di yogurt probiotico è solo un esempio. Il mercato degli ingredienti speciali vale attualmente circa 75 miliardi di dollari USA ed è ancora agli esordi rispetto alla grande industria degli alimenti confezionati; ma cresce sempre più velocemente, producendo margini e rendimenti elevati.

Gli argomenti collegati a questo articolo sono:

Disclaimer

Confermo di essere un cliente professionale

Le informazioni e le opinioni contenute in questa sezione del Sito cui sta accedendo sono destinate esclusivamente a Clienti Professionali come definiti dal Regolamento Consob n. 16190 del 29 ottobre 2007 (articolo 26 e Allegato 3) e dalla Direttiva CE n. 2004/39 (Allegato II), e sono concepite ad uso esclusivo di tali categorie di soggetti. Ne è vietata la divulgazione, anche solo parziale.

Al fine di accedere a tale sezione riservata, si prega di confermare di essere un  Cliente Professionale, declinando Robeco qualsivoglia responsabilità in caso di accesso effettuato da una persona che non sia un cliente professionale.

In ogni caso, le informazioni e le opinioni ivi contenute non costituiscono un'offerta o una sollecitazione all'investimento e non costituiscono una raccomandazione o consiglio, anche di carattere fiscale, o un'offerta, finalizzate all'investimento, e non devono in alcun caso essere interpretate come tali.

Prima di  ogni investimento, per una descrizione dettagliata delle caratteristiche, dei rischi e degli oneri connessi, si raccomanda di esaminare il Prospetto, i KIIDs delle classi autorizzate per la commercializzazione in Italia, la relazione annuale o semestrale e lo Statuto, disponibili sul presente Sito o presso i collocatori.
L’investimento in prodotti finanziari è soggetto a fluttuazioni, con conseguente variazione al rialzo o al ribasso dei prezzi, ed è possibile che non si riesca a recuperare l'importo originariamente investito.

Rifiuto