italyit
Image

RobecoSAM Global Green Bonds DH EUR

Benchmark: Bloomberg MSCI Global Green Bond Index (hedged into EUR)
ISIN: LU2138604702
  • Utilizza un quadro di riferimento proprietario in materia di green bond per determinare l'idoneità dei titoli a essere inseriti nel fondo
  • Fornisce un'esposizione diversificata al mercato globale delle green bond
  • Impact investing, utilizzando un processo di investimento disciplinato e ripetibile e un team di gestione del portafoglio esperto
Asset class
Prezzo corrente ()
Performance ()
Valuta EUR
Capitale del fondo ()
Pagamento del dividendoNo

Caratteristiche del fondo

RobecoSAM Global Green Bonds è gestito attivamente e investe in green bond emesse da governi, agenzie governative e società. La selezione di tali obbligazioni si basa sull’analisi dei fondamentali. Obiettivo del fondo è ottenere la crescita del capitale a lungo termine. Il fondo investe almeno due terzi del patrimonio totale in green bond globali con un rating minimo di "BBB-", o equivalente, emesso da almeno una delle agenzie di rating riconosciute. La selezione dei green bond si basa su dati forniti da venditori esterni o sull’ambiente sviluppato internamente in merito al quale maggiori informazioni sono reperibili sul sito www.robeco.com/si.

Evoluzione dei prezzi

Nessun dato disponibile sulla performance

Evoluzione dei prezzi

RobecoSAM Global Green Bonds DH EUR

Performance

{{'fund.detail.general.perDate' | labelize:[ fundDate(fund.fundPerformances.date,'llll') ]}}
Oggetto Fondo Indice
1 mese
3 mesi
Ytd
1 anno
2 anni
3 anni
5 anni
10 anni
{{'fund.detail.performance.period.sinceInception' | labelize:[ fundDate(fund.fundPerformances.sinceStart.startDate,'MM-YYYY') ]}}
Il valore degli investimenti può subire oscillazioni. I rendimenti passati non sono indicativi dei possibili risultati futuri.
Annualizzati (per periodi superiori ad un anno).

Le performance si intendono al lordo delle commissioni e sulla base dei valori di chiusura. In realtà, vengono addebitati costi (quali le commissioni di gestione ed altri costi) che possono avere effetti negativi sui rendimenti riportati.

Le performance si intendono al netto delle commissioni e sulla base dei prezzi delle operazioni.
Oggetto Fondo Indice
Il valore degli investimenti può subire oscillazioni. I rendimenti passati non sono indicativi dei possibili risultati futuri.
Annualizzati (per periodi superiori ad un anno).

Le performance si intendono al lordo delle commissioni e sulla base dei valori di chiusura. In realtà, vengono addebitati costi (quali le commissioni di gestione ed altri costi) che possono avere effetti negativi sui rendimenti riportati.

Le performance si intendono al netto delle commissioni e sulla base dei prezzi delle operazioni.

Spiegazione della performance

{{'fund.detail.general.perDate' | labelize:[ fundDate(fund.fundInvestmentExplanations.date,'llll') ]}}

Sulla base dei prezzi delle transazioni, il fondo ha ottenuto un rendimento dello -0,47%. Il mese scorso il Global Green Bond Index ha reso -0,31% complessivo (EUR, con copertura). Lo spread creditizio sul Global Green Bond si è allargato di 2 pb, a quota 131. I rendimenti dei titoli di Stato sono cresciuti, contribuendo al risultato totale negativo. Il fondo ha reso in totale il -0,19%, sovraperformando l’indice. Le obbligazioni green in USD hanno sottoperformato le obbligazioni green in EUR. La duration è arretrata rispetto alla performance, in quanto i mercati azionari si sono mantenuti volatili e, in particolare negli USA, i rendimenti a breve termine sono saliti maggiormente. Nonostante l’incremento della posizione della curva nei tassi in euro, la ripidità negli USA è arretrata, in quanto i rendimenti a 2 anni sono rimasti vulnerabili alla volatilità del mercato e all’incertezza sul numero di aumenti previsti dalla Fed. Le posizioni in swap hanno comunque beneficiato della performance, a fronte della contrazione degli spread. Il nostro piccolo beta di sovrappeso ha offerto un contributo neutro alla performance. Gran parte della nostra performance positiva è attribuibile alla selezione degli emittenti. I principali contributi del mese sono giunti da (in termini assoluti) titoli di stato della Repubblica francese e olandesi e sottopeso in partecipazioni CTP.

Statistiche

{{'fund.detail.general.perDate' | labelize:[ fundDate( (fund.fundStatistics.date?fund.fundStatistics.date:fund.fundCharacteristics.date) ,'llll') ]}}
Oggetto 3 anni 5 anni
Tracking error a posteriori (%)
Information ratio
Indice di Sharpe
Alpha (%)
Beta
Scostamento standard
Utile mensile max. (%)
Perdita mensile max. (%)
I summenzionati indici si basano su rendimenti al lordo delle commissioni
Oggetto 3 anni 5 anni
Performance superiore alle aspettative
Hit ratio (%)
Mercato al rialzo (mesi)
Performance superiore alle aspettative - Mercato al rialzo
Hit ratio in mercati al rialzo (%)
Mercato al ribasso (mesi)
Performance superiore alle aspettative - Mercato al ribasso
Hit ratio in mercati al ribasso (%)
I summenzionati indici si basano su rendimenti al lordo delle commissioni
Oggetto Fondo Indice
Rating
Duration Modificata Rettificata per le Opzioni (anni)
Scadenza (anni)
Rendimento Minimo (%)
Green Bonds (%)

Sviluppo del mercato

{{'fund.detail.general.perDate' | labelize:[ fundDate(fund.fundInvestmentExplanations.date,'llll') ]}}

A ottobre, la volatilità nei mercati di capitali globali è stata elevata, sebbene il mercato delle obbligazioni corporate sia stato relativamente stabile rispetto ai titoli di stato e ai mercati azionari. A ottobre, sia la BCE sia la Fed hanno applicato un aumento dei tassi di 75 pb, pur riportando che i numeri riferiti all’inflazione in Europa e USA si mantengono elevati. Le banche centrali continuano a esprimere un tono hawkish e il mercato prevede che la Fed aumenterà i tassi di altri 125 pb per concludere il ciclo di aumenti al 5% a marzo 2023. In Europa, i prezzi del gas sono diminuiti grazie a condizioni di clima più caldo e a un’adeguata fornitura dei volumi di GPL. Nel Regno Unito, abbiamo assistito a un cambio di governo, per cui i piani del mini-budget iniziale sono stati in gran parte cancellati. Sul fronte corporate, alcuni numeri deludenti registrati da società tecnologiche hanno indotto gli analisti a rivedere le aspettative di guadagno al ribasso. Gli utili delle banche sono robusti grazie al solido guadagno netto sugli interessi. In Cina, Xi Jinping si è assicurato un terzo mandato, grazie alle altre posizioni occupate dagli alleati nel Politburo. Ciò condurrà verosimilmente a meno politiche orientate al mercato, in futuro. In Brasile, l’elezione di Lula al terzo mandato ha causato inquietudine nel paese.

Allocazione del fondo

{{'fund.detail.general.perDate' | labelize:[ fundDate(fund.fundAllocations.date,'llll') ]}}
Name Settore Ponderazione
{{fund.fundInvestmentExplanations.top10}}

Politica valutaria

Tutti i rischi valutari sono oggetto di copertura.

Politica dei dividendi

Il fondo non distribuisce dividendi.

Politica di integrazione ESG

L’obiettivo di investimento sostenibile del fondo e investire in green bond. I green bond sono obbligazioni riconosciute come tali da fonti esterne e i cui proventi vengono utilizzati per finanziare o rifinanziare in parte o del tutto progetti ecologici nuovi e/o esistenti. La selezione dei green bond si basa su dati esterni o su un quadro di green bond in cinque fasi sviluppato internamente. Il quadro in cinque fasi stabilisce che il quadro dei green bond dell'emittente debba essere allineato agli standard di mercato relativi ai green bond, come ad esempio i Green Bond Principles dell'ICMA. Poi, l'allocazione dei proventi dell'investimento deve contribuire ad almeno uno dei sei obiettivi della tassonomia dell'UE e non danneggiare sensibilmente gli altri cinque. I sei obiettivi del Regolamento UE sulla tassonomia sono la mitigazione del cambiamento climatico, l'adattamento al cambiamento climatico, l'uso sostenibile e la protezione delle risorse idriche e marine, la transizione verso un'economia circolare, la prevenzione e il controllo dell'inquinamento e la protezione di ecosistemi sani. La terza e la quarta fase richiedono che l'emittente di obbligazioni riferisca sull'uso dei proventi e che l'emissione si allinei alla più ampia strategia di sostenibilità dell'emittente. La quinta e ultima fase stabilisce che l’emittente sia tenuto a rispettare le norme internazionali in materia di diritti dei lavoratori e diritti umani nonché il Global Compact delle Nazioni Unite. Inoltre, il processo di investimento tiene conto anche delle esclusioni secondo la politica di esclusione di Robeco e integra i fattori ESG finanziariamente rilevanti nell'analisi bottom-up dell'emittente per valutare l'impatto sui fondamentali dell'emittente.

Politica di investimento

RobecoSAM Global Green Bonds è gestito attivamente e investe in green bond emesse da governi, agenzie governative e società. La selezione di tali obbligazioni si basa sull’analisi dei fondamentali. Obiettivo del fondo è ottenere la crescita del capitale a lungo termine. Obiettivo del fondo è l'investimento sostenibile ai sensi dell'Art. 9 del Regolamento europeo sull'informativa sulla finanza sostenibile. Il fondo finanzia o rifinanzia progetti ecologici nuovi e/o esistenti investendo in green bond ideate per sostenere progetti specifici legati al clima o all’ambiente. Il fondo integra i fattori ESG (Environmental, Social e Governance) nel processo di investimento, e applica la politica di Buon governo di Robeco. Il fondo applica indicatori di sostenibilità, tra cui, a titolo di esempio, esclusioni riguardanti normative, attività e regioni. Il fondo investe almeno due terzi del patrimonio totale in green bond globali con un rating minimo di "BBB-", o equivalente, di almeno una delle agenzie di rating riconosciute. La selezione dei green bond si basa su dati forniti da venditori esterni o sull’ambiente sviluppato internamente in merito al quale maggiori informazioni sono reperibili sul sito www.robeco.com/si. Il Benchmark è allineato con l’obiettivo di investimento sostenibile del fondo applicando regole chiaramente definite per la classificazione dei green bond. Le obbligazioni selezionate saranno per lo più elementi costitutivi del Benchmark, ma possono essere anche obbligazioni che non vi rientrano. Il fondo potrà scostarsi in misura rilevante dalle ponderazioni del Benchmark. Il fondo intende ottenere una performance migliore di quella del Benchmark nel lungo termine, controllando al contempo il rischio relativo applicando dei limiti (su valute ed emittenti) alla misura dello scostamento dal Benchmark. Di conseguenza, ciò limiterà il livello di scostamento della performance relativa dal Benchmark. Il Benchmark è allineato con l’obiettivo di investimento sostenibile del fondo applicando regole chiaramente definite per la classificazione dei green bond.

Politica del rischio

La gestione del rischio è pienamente integrata nel processo di investimento così da assicurare che le posizioni del fondo rimangano in ogni momento all'interno dei limiti stabiliti.

Profilo di sostenibilità

{{'fund.detail.general.perDate' | labelize:[ fundDate(fund.fundFacts.date,'llll') ]}}

Esclusione+

Integrazione ESG

Target Universe

Sostenibilità

{{'fund.detail.general.perDate' | labelize:[ fundDate(fund.fundFacts.date,'llll') ]}}

L’obiettivo di investimento sostenibile del fondo e investire in green bond. I green bond sono obbligazioni riconosciute come tali da fonti esterne e i cui proventi vengono utilizzati per finanziare o rifinanziare in parte o del tutto progetti ecologici nuovi e/o esistenti. La selezione dei green bond si basa su dati esterni o su un quadro di green bond in cinque fasi sviluppato internamente. Il quadro in cinque fasi stabilisce che il quadro dei green bond dell'emittente debba essere allineato agli standard di mercato relativi ai green bond, come ad esempio i Green Bond Principles dell'ICMA. Poi, l'allocazione dei proventi dell'investimento deve contribuire ad almeno uno dei sei obiettivi della tassonomia dell'UE e non danneggiare sensibilmente gli altri cinque. I sei obiettivi del Regolamento UE sulla tassonomia sono la mitigazione del cambiamento climatico, l'adattamento al cambiamento climatico, l'uso sostenibile e la protezione delle risorse idriche e marine, la transizione verso un'economia circolare, la prevenzione e il controllo dell'inquinamento e la protezione di ecosistemi sani. La terza e la quarta fase richiedono che l'emittente di obbligazioni riferisca sull'uso dei proventi e che l'emissione si allinei alla più ampia strategia di sostenibilità dell'emittente. La quinta e ultima fase stabilisce che l’emittente sia tenuto a rispettare le norme internazionali in materia di diritti dei lavoratori e diritti umani nonché il Global Compact delle Nazioni Unite. Inoltre, il processo di investimento tiene conto anche delle esclusioni secondo la politica di esclusione di Robeco e integra i fattori ESG finanziariamente rilevanti nell'analisi bottom-up dell'emittente per valutare l'impatto sui fondamentali dell'emittente.

Aspettative del gestore

{{'fund.detail.general.perDate' | labelize:[ fundDate(fund.fundFacts.date,'llll') ]}}

L’era della confusione ha avuto inizio. I punti di inflazione nel ciclo commerciale, il ciclo monetario nonché alcuni cicli secolari in ambito demografico e geopolitico rendono l’attuale periodo difficile da analizzare. Per il momento, riteniamo che il ciclo economico debba sbloccarsi ulteriormente, c'è il rischio che le banche centrali reagiscano in modo eccessivo e il mercato, in generale, non abbia ancora un prezzo per una recessione in piena regola. Guardando alle stime, siamo molto positivi sugli swap spread europei. Il valore relativo trasversale mostra che si tratta della parte più economica del mercato su base corretta per il rischio rispetto al suo andamento storico. Trainato dalla scarsità dei Bund e dai mercati repo molto limitati, che a sua volta è uno dei tanti effetti collaterali del QE. Un'inversione della scarsità dei Bund potrebbe essere innescata da una sorta di programma di QT della BCE. La nostra preferenza va agli spread creditizi europei rispetto a quelli USA. Rischi fondamentali più gravi stanno colpendo il continente europeo, che si tratti del rischio politico, della politica "behind-the-curve" della banca centrale o del conflitto in Ucraina. Questi sono tutti rischi noti. Gli spread investment grade statunitensi risultano ancora deludenti in termini di ampliamento. In Europa, si è assistito ad un ulteriore ampliamento degli spread dovuto allo swap spread.

Michiel de Bruin, Peter Kwaak
Michiel de Bruin, Peter Kwaak

Michiel de Bruin, Peter Kwaak

Michiel de Bruin è Head of Euro Sovereigns all’interno del team Global Macro e Portfolio Manager. Prima di entrare in Robeco nel 2018, Michiel è stato Head of Global Rates and Money Markets presso BMO Global Asset Management a Londra. In precedenza aveva ricoperto diverse cariche, compresa quella di Responsabile dei titoli di stato in Euro. Prima di entrare in BMO nel 2003, ha ricoperto varie posizioni fra cui quella di Co-Head of Fixed income Sales and Trading presso NIB Financial Markets ad Amsterdam. La carriera di Michiel nel settore ha inizio nel 1986. È analista finanziario europeo certificato e ha conseguito una laurea in Scienze Applicate presso la University of Applied Sciences di Amsterdam. Peter Kwaak è Portfolio Manager Investment Grade nel team del Credito. Prima di entrare in Robeco nel 2005, è stato gestore Crediti presso Aegon Asset Management per tre anni e presso NIB Capital per due anni. Peter opera nel settore dal 1998. Ha conseguito un master in economia presso l'Università Erasmus di Rotterdam ed è titolare di una certificazione CFA®.

Dettagli

{{'fund.detail.general.perDate' | labelize:[ fundDate(fund.fundFacts.date,'llll') ]}}
Società di gestione
Capitale del fondo
Size of share class
Azioni in circolazione
ISINLU2138604702
BloombergROGGBDE LX
Valoren54406065
WKN
Disponibilità
Data della prima quotazione1587427200000
Chiusura anno finanziario31-12
Stato giuridico
Limite di tracking error ex-ante (%)
Indice di riferimento

Costi del fondo

Spese correnti

Questo fondo deduce spese correnti di
Le spese includono
Commissione di gestione
Commissione di servizio

Costi di transazione

I costi di transazione previsti sono

Commissione di performance

This fund may also deduct a performance fee of

Commissioni aggiuntive

Commissioni di entrata (max)
Commissioni di uscita (max)
Commissioni di sottoscrizione (max)
Commissioni di switch (max)

Trattamento fiscale del prodotto

Il fondo ha sede legale in Lussemburgo; è soggetto alle leggi e alle normative fiscali del Lussemburgo. Il fondo non è soggetto al pagamento di alcuna imposta sulle società, sui redditi, sui dividendi o sugli aumenti di capitale in Lussemburgo. Il fondo è soggetto all'imposta annuale di sottoscrizione ('tax d'abonnement') del Lussemburgo, che ammonta allo 0,05% del valore netto d’inventario fondo. Questa imposta è inclusa nel valore netto d’inventario del fondo. Il fondo può, in linea di principio, utilizzare la rete di trattati e convenzioni del Lussemburgo per recuperare parzialmente qualsiasi imposta alla fonte applicata al proprio reddito.

Trattamento fiscale dell'investitore

Le conseguenze fiscali dell'investimento nel fondo dipendono dalla situazione personale dell'investitore. Per gli investitori privati dei Paesi Bassi gli interessi reali nonchè i redditi ricavati dalle cedole o gli utili ricevuti sugli investimenti sono irrelevanti dal punto di vista fiscale. Ogni anno gli investitori pagano l'imposta sul redditto sul valore del patrimonio netto al 1º gennaio se e nella misura in cui tale patrimonio netto supera la quota di esenzione fiscale dell'investitore. Ogni importo investito nel fondo fa parte degli attivi netti degli investitori. Gli investitori privati residenti al di fuori dei Paesi Bassi non saranno soggetti alle imposte nei Paesi Bassi sui loro investimenti nel fondo. Tuttavia nel loro paese di residenza tali investitori potranno essere soggetti a delle imposte sugli investimenti nel fondo. Ciò accade in base alla legislazione fiscale applicabile nel rispettivo paese. Alle persone giuridiche o agli investitori professionali sono applicati dei regolamenti fiscali differenti. Raccomandiamo agli inestitori di consultare il loro consulente finanziario o fiscale a proposito delle conseguenze fiscali che un investimento nel fondo può avere sulla situazione privata prima di decidere di effettuare un investimento nel fondo.

Logo

Disclaimer

Confermo di essere un cliente professionale

Le informazioni e le opinioni contenute in questa sezione del Sito cui sta accedendo sono destinate esclusivamente a Clienti Professionali come definiti dal Regolamento Consob n. 16190 del 29 ottobre 2007 (articolo 26 e Allegato 3) e dalla Direttiva CE n. 2004/39 (Allegato II), e sono concepite ad uso esclusivo di tali categorie di soggetti. Ne è vietata la divulgazione, anche solo parziale.

Al fine di accedere a tale sezione riservata, si prega di confermare di essere un  Cliente Professionale, declinando Robeco qualsivoglia responsabilità in caso di accesso effettuato da una persona che non sia un cliente professionale.

In ogni caso, le informazioni e le opinioni ivi contenute non costituiscono un'offerta o una sollecitazione all'investimento e non costituiscono una raccomandazione o consiglio, anche di carattere fiscale, o un'offerta, finalizzate all'investimento, e non devono in alcun caso essere interpretate come tali.

Prima di  ogni investimento, per una descrizione dettagliata delle caratteristiche, dei rischi e degli oneri connessi, si raccomanda di esaminare il Prospetto, i KIIDs delle classi autorizzate per la commercializzazione in Italia, la relazione annuale o semestrale e lo Statuto, disponibili sul presente Sito o presso i collocatori.
L’investimento in prodotti finanziari è soggetto a fluttuazioni, con conseguente variazione al rialzo o al ribasso dei prezzi, ed è possibile che non si riesca a recuperare l'importo originariamente investito.

Rifiuto