italyit
Image

Robeco Financial Institutions Bonds IH EUR

Benchmark: Bloomberg Barclays Euro-Aggregate: Corp. Fin. Subordinated 2% Issuer Cap (EUR)
ISIN: LU0622664224
  • Esposizione diversificata alle obbligazioni subordinate emesse da istituzioni finanziarie
  • Processo di investimento disciplinato e ripetibile
  • Preferenza per gli emittenti di alta qualità
Asset class
Prezzo corrente ()
Performance ()
Valuta EUR
Capitale del fondo ()
Pagamento del dividendoNo

Caratteristiche del fondo

Robeco Financial Institutions Bonds investe principalmente in obbligazioni subordinate denominate in euro emesse da istituzioni finanziarie. La selezione di tali obbligazioni si basa sull’analisi dei fondamentali. Il fondo offre un’esposizione diversificata a banche e società di assicurazione. Il fondo si concentra in generale su emittenti con rating creditizio maggiore (di tipo “investment grade”).

Evoluzione dei prezzi

Nessun dato disponibile sulla performance

Evoluzione dei prezzi

Robeco Financial Institutions Bonds IH EUR

Performance

{{'fund.detail.general.perDate' | labelize:[ fundDate(fund.fundPerformances.date,'llll') ]}}
Oggetto Fondo Indice
1 mese
3 mesi
Ytd
1 anno
2 anni
3 anni
5 anni
10 anni
{{'fund.detail.performance.period.sinceInception' | labelize:[ fundDate(fund.fundPerformances.sinceStart.startDate,'MM-YYYY') ]}}
Il valore degli investimenti può subire oscillazioni. I rendimenti passati non sono indicativi dei possibili risultati futuri.
Annualizzati (per periodi superiori ad un anno).

Le performance si intendono al lordo delle commissioni e sulla base dei valori di chiusura. In realtà, vengono addebitati costi (quali le commissioni di gestione ed altri costi) che possono avere effetti negativi sui rendimenti riportati.

Le performance si intendono al netto delle commissioni e sulla base dei prezzi delle operazioni.
Oggetto Fondo Indice
Il valore degli investimenti può subire oscillazioni. I rendimenti passati non sono indicativi dei possibili risultati futuri.
Annualizzati (per periodi superiori ad un anno).

Le performance si intendono al lordo delle commissioni e sulla base dei valori di chiusura. In realtà, vengono addebitati costi (quali le commissioni di gestione ed altri costi) che possono avere effetti negativi sui rendimenti riportati.

Le performance si intendono al netto delle commissioni e sulla base dei prezzi delle operazioni.

Spiegazione della performance

{{'fund.detail.general.perDate' | labelize:[ fundDate(fund.fundInvestmentExplanations.date,'llll') ]}}

Sulla base dei prezzi delle transazioni, il fondo ha ottenuto un rendimento dello 0,75%. A dicembre, il portafoglio ha registrato un rendimento positivo, superiore a quello dell’indice. Lo spread creditizio medio dell’indice ha chiuso il mese a quota 149 punti base, ossia 21 punti base in meno rispetto alla fine di novembre. Grazie a ciò, le obbligazioni finanziarie subordinate hanno superato dello 1,07% i titoli di Stato sottostanti. Nel corso del mese i rendimenti dei titoli di Stato sottostanti hanno penalizzato il risultato del portafoglio. Il beta del portafoglio è stato superiore a uno nel corso del mese, contribuendo positivamente alla performance del fondo. A dicembre anche la selezione degli emittenti ha offerto un contributo positivo. Le obbligazioni in dollari USA (circa il 6% del portafoglio) hanno generato un extra-rendimento rispetto a quelle denominate in euro. Tutte le esposizioni in valute diverse dall’euro sono coperte in questa divisa. Il portafoglio è sovraesposto alle obbligazioni assicurative perpetue, che hanno sovraperformato gli strumenti a scadenza. Le posizioni sovrappesate in Crédit Agricole Assurances, BNP Cardiff e Axa hanno offerto i principali contributi alla performance relativa del fondo. Considerando la correzione per il rischio, la posizione in Rabo Certificates ha penalizzato la performance del fondo.

Statistiche

{{'fund.detail.general.perDate' | labelize:[ fundDate( (fund.fundStatistics.date?fund.fundStatistics.date:fund.fundCharacteristics.date) ,'llll') ]}}
Oggetto 3 anni 5 anni
Tracking error a posteriori (%)
Information ratio
Indice di Sharpe
Alpha (%)
Beta
Scostamento standard
Utile mensile max. (%)
Perdita mensile max. (%)
I summenzionati indici si basano su rendimenti al lordo delle commissioni
Oggetto 3 anni 5 anni
Performance superiore alle aspettative
Hit ratio (%)
Mercato al rialzo (mesi)
Performance superiore alle aspettative - Mercato al rialzo
Hit ratio in mercati al rialzo (%)
Mercato al ribasso (mesi)
Performance superiore alle aspettative - Mercato al ribasso
Hit ratio in mercati al ribasso (%)
I summenzionati indici si basano su rendimenti al lordo delle commissioni
Oggetto Fondo Indice
Rating
Duration Modificata Rettificata per le Opzioni (anni)
Scadenza (anni)
Rendimento Minimo (%)

Sviluppo del mercato

{{'fund.detail.general.perDate' | labelize:[ fundDate(fund.fundInvestmentExplanations.date,'llll') ]}}

A dicembre il mercato ha continuato ad esprimere fiducia, che si è tradotta in una contrazione degli spread creditizi, in un aumento dei prezzi delle azioni e in rendimenti più elevati dei titoli di Stato. Un driver importante per i mercati è venuto dai risultati elettorali nel Regno Unito. Il fatto che il Partito conservatore sia riuscito ad ottenere una maggioranza parlamentare rende molto probabile un’uscita morbida dall’Unione europea alla fine di gennaio. Ma ancora più importante è forse il superamento del rischio di coda legato all’eventualità di un governo Corbyn ostile ai mercati. A ottobre gli spread delle banche britanniche hanno segnato un rally, allo scampato pericolo di una Brexit dura, e poi nuovamente dopo le elezioni politiche. Sempre a dicembre si è svolta la prima riunione del consiglio direttivo della BCE presieduta da Christine Lagarde la quale ha ribadito, alla conferenza stampa, che non è in previsione alcuna variazione della politica monetaria nel prossimo futuro. Come di consueto, il mercato delle nuove emissioni non è stato molto movimentato a dicembre. L’unica emissione ha riguardato una serie di nuove obbligazioni finanziarie subordinate, fra le quali spicca probabilmente per importanza una CoCo Restricted Tier 1 della compagnia assicurativa belga Ageas.

Allocazione del fondo

{{'fund.detail.general.perDate' | labelize:[ fundDate(fund.fundAllocations.date,'llll') ]}}
Name Settore Ponderazione
{{fund.fundInvestmentExplanations.top10}}

Classificazione del fondo

DescrizioneNoN/A 
Votazione
Impegno
Integrazione ESG
Esclusione
DescrizioneNoN/A 
Verifica
Integrazione
Tematiche di sostenibilità

Politica valutaria

Tutti i rischi valutari sono coperti.

Politica dei derivati

Il fondo Robeco Financial Institutions Bonds si avvale dei derivati ai fini della copertura oltre che a fini di investimento. Questi derivati sono considerati ad alta liquidità.

Politica dei dividendi

Questa classe di azioni del fondo non distribuisce dividendi.

Politica di integrazione ESG

La nostra analisi degli emittenti va oltre gli aspetti finanziari tradizionali e include la loro performance in termini di fattori ESG. Riteniamo che, per decisioni di investimento più consapevoli, sia essenziale prendere in considerazione i fattori ESG potenzialmente in grado di avere un impatto rilevante sulla performance finanziaria dell'emittente. Questo soddisfa pienamente l’esigenza più elementare di chi investe nel credito, ovvero evitare i perdenti, considerato che sul fronte del credito molti eventi passati sono dipesi da emittenti con profili di governance poco accurati, questioni ambientali non risolte o standard inadeguati in termini di salute e sicurezza. L’integrazione ESG si prefigge di migliorare il profilo rischio/rendimento degli investimenti, senza obiettivi di impatto. L’analisi ESG viene pienamente integrata nell’analisi dei titoli di tipo bottom-up. Abbiamo definito i principali fattori ESG di ciascuna industria, rispetto ai quali analizziamo il posizionamento di ogni società e valutiamo l’impatto sulla qualità fondamentale del credito.

Politica di investimento

Robeco Financial Institutions Bonds investe principalmente in obbligazioni subordinate denominate in euro emesse da istituzioni finanziarie. Il fondo offre un'esposizione diversificata su 50-60 emittenti, ivi comprese le nuove obbligazioni ibride che vengono emesse sulla scia della normativa Basilea III. Il fondo si concentra su obbligazioni con rating più elevati (di tipo "investment grade") con una preferenza per le obbligazioni di II Livello. Il fondo intende ottenere una performance migliore rispetto a quella del proprio indice, Barclays Euro-Aggregate: Corporates Financials Subordinated 2% Issuer Cap. L'indice applica un limite agli emittenti al fine di evitare il rischio concentrazione. La filosofia di investimento si basa sulla gestione di un solido portafoglio diversificato con un orizzonte temporale a lungo termine. Il posizionamento top-down del beta si basa sull'esito della nostra riunione trimestrale di previsione sul credito, in cui il team discute le prospettive fondamentali di mercato, la valutazione dei mercati obbligazionari e i dati tecnici di mercato. I nostri analisti del credito, che curano l'analisi dei fondamentali, conducono una ricerca di tipo bottom-up sugli emittenti. I gestori del portafoglio sono responsabili per la costruzione del portafoglio. Un approccio esclusivo per la gestione del rischio evita elevate concentrazioni di rischio nel portafoglio. Dato che il processo di investimento è ben strutturato e consolidato nel tempo, contribuisce all'offerta di una performance ripetibile. La duration del portafoglio viene gestita in linea con l'indice, mentre l'esposizione in cambi viene coperta.

Politica del rischio

La gestione del rischio è pienamente integrata nel processo di investimento al fine di assicurare che le posizioni del fondo rimangano in ogni momento all'interno di limiti stabiliti.

Aspettative del gestore

{{'fund.detail.general.perDate' | labelize:[ fundDate(fund.fundFacts.date,'llll') ]}}

Gli spread sono scesi sensibilmente dal picco di fine 2018 e si avvicinano ora ai livelli del gennaio 2018. Tuttavia, dopo la riunione della BCE di settembre, è apparso chiaro che la politica monetaria rimarrà molto accomodante nei prossimi anni. Ciò significa che i tassi d’interesse resteranno bassi e che gli investitori sono quasi costretti a inseguire i rendimenti. Non pensiamo che la ricerca di rendimento nel segmento del debito finanziario subordinato esponga a rischi eccessivi. È evidente che la qualità dei bilanci è sensibilmente migliorata negli ultimi dieci anni, soprattutto nel settore bancario. È un dato confermato dalle autorità di vigilanza, che hanno annunciato il primo allentamento delle regole patrimoniali per gli istituti di credito europei. Nel prossimo futuro, le banche potranno sostituire una piccola parte del loro buffer di common equity con debiti Tier 1 e Tier 2. Non lo consideriamo una svolta per il ripristino dei margini di capitale, bensì piuttosto come una conferma che le banche hanno raggiunto livelli di margine sufficientemente elevati.Nella costruzione del nostro portafoglio manteniamo la nostra tradizionale posizione prudenziale, pur notando opportunità interessanti per esempio nelle banche spagnole e nella categoria relativamente nuova delle obbligazioni CoCo assicurative.

Jan Willem de Moor
Jan Willem de Moor

Jan Willem de Moor

Jan Willem de Moor è Gestore senior di portafoglio e membro del team Credit. Prima di entrare a far parte di Robeco nel 2005, De Moor ha ricoperto per sei anni il ruolo di gestore senior di portafoglio presso SBA Artsenpensioenfondsen. Prima ancora, ha rivestito le funzioni di gestore di portafoglio Equities (tre anni) e di analista di ricerca (due anni) presso SNS Asset Management. Il suo esordio nel mondo degli investimenti risale al 1994. Ha conseguito una laurea specialistica in economia presso l'Università di Tilburg.

Team

Il fondo Robeco Financial Institutions Bonds viene gestito dal team del credito di Robeco, che consiste di nove gestori di portafoglio e ventitré analisti del credito (di cui quattro analisti finanziari). I gestori di portafoglio sono responsabili della costruzione e gestione dei portafogli di crediti, mentre gli analisti coprono la ricerca fondamentale del team. I nostri analisti vantano una lunga esperienza nei rispettivi settori che coprono a livello globale. Ogni analista copre sia gli investimenti di tipo investment grade che gli high yield, fornendo un vantaggio in termini di informazione e traendo beneficio dalle inefficienze che esistono tradizionalmente tra i due segmenti di mercato. Inoltre, il team del credito è supportato da ricercatori quantitativi e operatori sul reddito fisso. In media, i membri del team del credito vantano un'esperienza nel settore delle gestioni patrimoniali di diciassette anni, di cui otto con Robeco.

Dettagli

{{'fund.detail.general.perDate' | labelize:[ fundDate(fund.fundFacts.date,'llll') ]}}
Società di gestione
Capitale del fondo
Size of share class
Azioni in circolazione
ISINLU0622664224
BloombergROBFIIH LX
Valoren12950163
WKNA114R9
Disponibilità
Data della prima quotazione1305504000000
Chiusura anno finanziario31-12
Stato giuridico
Limite di tracking error ex-ante (%)
Morningstar
Indice di riferimento

Costi del fondo

Spese correnti

Questo fondo deduce spese correnti di
Le spese includono
Commissione di gestione
Commissione di servizio

Costi di transazione

I costi di transazione previsti sono

Commissione di performance

This fund may also deduct a performance fee of

Commissioni aggiuntive

Commissioni di entrata (max)
Commissioni di uscita (max)
Commissioni di sottoscrizione (max)
Commissioni di switch (max)

Trattamento fiscale del prodotto

Il fondo ha sede legale in Lussemburgo; è soggetto alle leggi e alle normative fiscali del Lussemburgo. Il fondo non è soggetto al pagamento di alcuna imposta sulle società, sui redditi, sui dividendi o sugli aumenti di capitale in Lussemburgo. Il fondo è soggetto all'imposta annuale di sottoscrizione ('tax d'abonnement') del Lussemburgo, che ammonta allo 0,01% del valore netto dell'investimento del fondo. Questa imposta è inclusa nel valore netto dell'investimento del fondo. Il fondo può, in linea di principio, utilizzare la rete di trattati e convenzioni del Lussemburgo per recuperare parzialmente qualsiasi imposta alla fonte applicata al proprio reddito.

Trattamento fiscale dell'investitore

Agli investitori non soggetti (esenti) all'imposta sul reddito delle persone giuridiche nei Paesi Bassi (ad esempio i fondi pensione) non vengono applicate imposte sui risultati ottenuti. Gli investitori soggetti all'imposta sul reddito delle persone giuridiche dei Paesi Bassi possono essere soggetti d'imposta per quanto concerne il risultato ottenuto dal loro investimento nel fondo. Gli organi olandesi soggetti all'imposta sul reddito delle persone giuridiche sono obbligati a riportare i redditi da interesse e da dividendo nelle proprie dichiarazioni dei redditi. Gli investitori che risiedono al di fuori dei Paesi Bassi sono soggetti al rispettivo regime fiscale nazionale applicabile ai fondi di investimento esteri. Prima di decidere di investire nel fondo, si raccomanda ai singoli investitori di consultare il proprio consulente finanziario o commerciale per quanto concerne le conseguenze fiscali connesse a questo tipo di investimento e alle proprie circostanze specifiche.

Logo

Disclaimer

Confermo di essere un cliente professionale

Le informazioni e le opinioni contenute in questa sezione del Sito cui sta accedendo sono destinate esclusivamente a Clienti Professionali come definiti dal Regolamento Consob n. 16190 del 29 ottobre 2007 (articolo 26 e Allegato 3) e dalla Direttiva CE n. 2004/39 (Allegato II), e sono concepite ad uso esclusivo di tali categorie di soggetti. Ne è vietata la divulgazione, anche solo parziale.

Al fine di accedere a tale sezione riservata, si prega di confermare di essere un  Cliente Professionale, declinando Robeco qualsivoglia responsabilità in caso di accesso effettuato da una persona che non sia un cliente professionale.

In ogni caso, le informazioni e le opinioni ivi contenute non costituiscono un'offerta o una sollecitazione all'investimento e non costituiscono una raccomandazione o consiglio, anche di carattere fiscale, o un'offerta, finalizzate all'investimento, e non devono in alcun caso essere interpretate come tali.

Prima di  ogni investimento, per una descrizione dettagliata delle caratteristiche, dei rischi e degli oneri connessi, si raccomanda di esaminare il Prospetto, i KIIDs delle classi autorizzate per la commercializzazione in Italia, la relazione annuale o semestrale e lo Statuto, disponibili sul presente Sito o presso i collocatori.
L’investimento in prodotti finanziari è soggetto a fluttuazioni, con conseguente variazione al rialzo o al ribasso dei prezzi, ed è possibile che non si riesca a recuperare l'importo originariamente investito.

Rifiuto