italyit
Transitioning from procyclical to countercyclical behavior

Transitioning from procyclical to countercyclical behavior

02-05-2018 | From the field

Are large institutional investors pro- or countercyclical? Do portfolio shifts by the world’s largest asset owners respond procyclically to past returns, or countercyclically to valuations? And if countercyclical investment (with both market-stabilizing and return-generating properties) is a public and private good, how might asset owners be empowered to do more of it?

  • David Blitz
    David
    Blitz
    Head of Quant Research

Examining central bank, pension fund, insurer and endowment portfolios totaling USD 24 trillion, this study1 finds that portfolio changes are typically procyclical. In response, the author suggests that a framework aimed at jointly bolstering long-term returns and financial stability should: (i) embed governance practices to mitigate ‘multi-year return chasing;’ (ii) rebalance to benchmarks with factor exposures best suited to long-term investors; (iii) minimize principal-agent frictions; (iv) calibrate risk management to minimize long-term shortfall risk (not short-term price volatility); and (v) ensure regulatory conventions do not amplify procyclicality at the worst possible times.

We believe that the recommendations in this study make a lot of sense, but we are afraid that procyclical behavior is so deeply rooted in human nature that it will prove very hard to bring about these changes.

1 Jones, “Institutionalizing Countercyclical Investment: A Framework for Long term Asset Owners”, IMF working paper no. 16/38, 2016

Tieniti aggiornato sull'universo quantitativo
Tieniti aggiornato sull'universo quantitativo
Abbonati
From the field
From the field

I nostri ricercatori pubblicano numerosi whitepaper basati sui propri studi empirici, oltre a seguire le ricerche quantitative effettuate da altri. David Blitz, Responsabile Quant Equities Research, commenta alcuni interessanti paper esterni.

Leggi tutti gli articoli
Gli argomenti collegati a questo articolo sono:

Disclaimer

Confermo di essere un cliente professionale

Le informazioni e le opinioni contenute in questa sezione del Sito cui sta accedendo sono destinate esclusivamente a Clienti Professionali come definiti dal Regolamento Consob n. 16190 del 29 ottobre 2007 (articolo 26 e Allegato 3) e dalla Direttiva CE n. 2004/39 (Allegato II), e sono concepite ad uso esclusivo di tali categorie di soggetti. Ne è vietata la divulgazione, anche solo parziale.

Al fine di accedere a tale sezione riservata, si prega di confermare di essere un  Cliente Professionale, declinando Robeco qualsivoglia responsabilità in caso di accesso effettuato da una persona che non sia un cliente professionale.

In ogni caso, le informazioni e le opinioni ivi contenute non costituiscono un'offerta o una sollecitazione all'investimento e non costituiscono una raccomandazione o consiglio, anche di carattere fiscale, o un'offerta, finalizzate all'investimento, e non devono in alcun caso essere interpretate come tali.

Prima di  ogni investimento, per una descrizione dettagliata delle caratteristiche, dei rischi e degli oneri connessi, si raccomanda di esaminare il Prospetto, i KIIDs delle classi autorizzate per la commercializzazione in Italia, la relazione annuale o semestrale e lo Statuto, disponibili sul presente Sito o presso i collocatori.
L’investimento in prodotti finanziari è soggetto a fluttuazioni, con conseguente variazione al rialzo o al ribasso dei prezzi, ed è possibile che non si riesca a recuperare l'importo originariamente investito.

Rifiuto